castello.jpgUna cerimonia all'insegna delle emozioni quella svoltasi stamattina presso l'auditorium delle scuole medie S.Guidi dove sono state consegnate delle borse di studio erogate dal comune di Guardia Sanframondi agli alunni del I anno del corso di studi in enologia e del Liceo Scientifico e che ha coinvolto docenti, studenti, istituzioni e famiglie. L'intervento è stato realizzato grazie alla devoluzione dell'indennità di carica del Sindaco, Floriano Panza, con la pubblicazione di un avviso pubblico a cui hanno potuto partecipare i ragazzi dell'Istituto Tecnico Agrario e del Liceo Scientifico.

 Alla tavola rotonda erano presenti:

ANTONIO GIORDANO D.S. SCUOLA SECONDARIA GUARDIA; GRAZIA PEDICINI D.S I.S. GALILEI VETRONECARLO DI LONARDO ASSESSORE ALL'ISTRUZIONE; FLORIANO PANZA SINDACO DEL COMUNE DI GUARDIA; ANNACHIARA PALMIERI ASSESSORE ALL' ISTRUZIONE; ANIELLO CIMITILE PRESIDENTE PROVINCIA DI BENEVENTO

Ha introdotto i lavori l'assessore Di Lonardo, il quale ha salutato tutti i presenti ed ha sottolineato l'importanza di questa iniziativa che rientra nella politica di rilancio della formazione locale, grazie a cui da un anno è stato possibile potenziare i corsi di studi superiori locali che oggi vanno a coprire in maniera ottimale sia l'indirizzo tecnico che scientifico. Dopodichè la parola è passata al Dirigente Scolastico Antonio Giordano che ha posto l'accento sulla necessità di una rete circolare tra le istituzioni del territorio e sul ruolo fondamentale della passione che i ragazzi devono coltivare per uno studio di qualità e ricco di contenuti culturali; successivamente il Dirigente Scolastico Grazia Pedicini ha precisato: "Istituire una nuova scuola è un'impresa che può andare avanti solo se vissuta con grande passione e con grande entusiasmo e visto che questa è la dodicesima scuola enologica in Italia, noi abbiamo il dovere di far riprendere il nostro territorio mettendoci tutto il nostro impegno". Poi c'è stato l'intervento del primo cittadino, Floriano Panza , che ha esortato gli alunni presenti in sala a mettere in campo voglia, sacrificio, responsabilità e grinta nel loro percorso formativo. Poi la parola è passata all'Assessore Palmieri che ha affermato: "Condivido l'iniziativa perché è uno stimolo ai giovani a dare il meglio in questo momento difficile per tutti e mi complimento con tutti gli studenti che hanno creduto fortemente in questa scuola e che si stanno impegnando molto". Ha concluso il presidente della Provincia Cimitile " Il cuore di vita dell'amministrazione di Guardia è la scuola ed attraverso la cultura e il territorio bisogna creare sviluppo e lavoro".

Successivamente si è passati alla premiazione di 36 studenti che hanno ricevuto una borsa di studio il cui importo va dalle 200,00 alle 300,00 Euro ciascuna, a seconda dei requisiti previsti dal bando.

A tutti gli alunni un grandissimo augurio per un futuro ricco di opportunità e di curiosità culturale.

Ufficio Stampa
Guardia S., 25-01-2012